On Air

Current track

Title

Artist


Ricominciano le riprese di “L’altra metà di me sei tu”: un’indagine psicologica dal risvolto sociale

Written by on 12 Febbraio 2019

Il 3 febbraio sono iniziate le riprese di “L’altra metà di me” della regista Annarita Campo. Film prodotto dalla South Pictures in sinergia con la Cinema 2001, patrocinato dal Comune di Milazzo e dal Comune di Ragusa.

Durante le prime riprese ha assistito la blogger Marianna Pignatelli, penna di gossip e spettacolo.

Domenico Mondo segretario di Produzione – Annarita Campo regista – attrice Anna Teresi – Salvatore Barbera operatore del backstage – Agrippino Sciara figurante e segretario di Produzione – Antonio Calvo Direttore di Produzione – Immagine South Pictures

Il film “L’altra metà di me sei tu” si inquadra nel filone neorealista al femminile e affronta le dinamiche psicologiche di due donne eterosessuali, Andrea e Silvana, che scoprono affinità profonde lasciandosi trasportare da una storia d’amore travolgente ma non priva di tormenti, dissidi e pentimenti.

Il film, le cui riprese erano state interrotte, ritorna con più vitalità e colpi di scena finalizzati alla costruzione dell’intricato rapporto uomo-società.

Andrea è una donna complessa: musicista e compositrice, capace di gestire le proprie emozioni e di determinarne le scelte. Oltre a una fermezza di carattere, che la porterà alla presa di coscienza, si nasconde una profonda sensibilità.

A vestirne la pelle sarà la stessa regista Annarita Campo.

Anna Teresi, Grazia Pignatelli, la regista Annarita Campo – Immagine South Pictures

Silvana è un’attrice di cinema e teatro, madre di una ragazzina di nome Sabrina, che affronta la sessualità in modo diverso rispetto ad Andrea: legata al modello sociale da interpretare e al quale si riconosce a pieno, vivrà il viaggio in se stessa con molta più fatica rispetto ad Andrea, attraversando momenti di forte sconforto ma anche di violenta emotività.

Silvana sarà interpretata da Anna Teresi.

Nei panni della figlia Sabrina ci sarà Grazia Pignatelli, dodicenne di talento conosciuta già al grande pubblico.

L’obiettivo del film è quello di raccontare quanto a volte il sentimento possa essere inaspettato e viscerale, spingendosi oltre le definizioni e i limiti di uso comune.

Estrazione sociale, età e, in questo caso, genere.

Peppe Accetta figurante – Anna Teresi attrice – regista Annarita Campo – Salvatore Barbera operatore del backstage – Domenico Mondo segretario di Produzione – Agrippino Sciara segretario di Produzione – Antonio Calvo Direttore di Produzione – Marilena Avveduto Organizzatore Generale

Con un attento linguaggio cinematografico, la regista descrive un legame che non teme di affrontare i precetti della psiche né di superare barriere fisiche e temporali per riprendersi l’altra metà dell’essere.

Uno dei momenti traumatici della storia d’amore tra Silvana e Andrea sarà segnato dall’apparizione di una femme fatale, Giorgia, interpretata da Monica Paolucci, che cercherà di spezzare il legame delle due donne colpendo quei punti di congiuntura ancora fragili.

Nonostante non si facciano pronostici sulla fine delle riprese, e probabile che nell’arco di sei mesi il film sia fruibile al grande pubblico.

Monica Paolucci

 

 

Monica Paolucci (Giorgia) è consulente, campionessa di bodybuilding e attrice molto attiva nel sociale. Ha partecipato al progetto “Noi contro tutte le violenze” di Marianna Pignatelli. Segue diversi progetti dal risvolto sociale e continua ad essere una delle protagoniste dei giornali di gossip.

 

Anna Teresi (Silvana), attrice di teatro, ha partecipato al programma “Ciao Darwin” ed è stata protagonista di gag comiche con “Sicilia Cabaret”.

Anna Teresi

Grazie Pignatelli, 12 anni, modella e ballerina, è stata protagonista del Docufilm “Noi contro tutte le violenze” presentato al Festival di Formia dove ha ricevuto il premio riservato al miglior progetto sociale.

La regista Annarita Campo, con alle spalle 25 anni di carriera e un curriculum pieno di contenuti, ha girato 17 film tra viaggiando tre Italia, Germania, Francia, Svizzera, Croazia etc. Per ricordarne alcuni: “Nel cuore di una diva” con Sandra Milo e “Io, Alpino” con la collaborazione dell’Esercito Italiano. Direttrice artistica del MIFF e del Belluno Film Festival, Annarita Campo è anche pittrice e musicista, vivendo l’arte in ogni suo aspetto.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *