On Air

Current track

Title

Artist


“Abbracci spezzati”: arte e letteratura alla “Stanza dello Scirocco” di Messina

Written by on 16 Marzo 2019

Sabato 16 marzo A Messina, alla “Stanza dello Scirocco” in via del Vespro 108, si svolgerà un pomeriggio di riflessione sulla dimensione della donna mettendo in risalto forza e fragilità.

L’appuntamento con il pubblico è previsto alle 18:30 e verrà presentata la mostra “Abbracci” dell’artista Laura Marchese, curata dalla prof.ssa Mariateresa Zagone, che si compone di 5 dittici a matita, carboncino e pastelli.

“Il volto appare in primo piano non lasciando alcuno spazio allo sfondo, assorto in pensieri indecifrabili – scrive la curatrice nel suo testo critico – Il disegno deciso rende plastiche le figure che emergono prepotenti, squadrate, i loro volumi catturano lo sguardo, ci interrogano, come nel caso della donna di colore, altera e malinconica, e del suo bambino che squarciano la pochezza del nostro occidente malato”.

L’incontro inizierà con la presentazione di due testi: “Fratture”, romanzo della scrittrice Valentina Di Salvo e “Crescere insieme. Piccoli passi pedagogici” manuale di pedagogia della dott.ssa Donatella Manna.

I critici e scrittori Eliana Camaioni e Fabrizio Palmieri esporranno il loro punto di vista critico sulla tematica della violenza, tema portante del romanzo “Fratture”.

Dialogherà con la dott.ssa Donatella Manna la psicologa Jenny Gioffrè.

Infine la prof.ssa Mariateresa Zagone introdurrà l’artista Laura Marchese per illustrarne la poetica.

 

 

Laura Marchese

Laura Marchese vive opera e studia a Milazzo. Da sempre amante dell’arte, ha partecipato a svariate collettive nella provincia di appartenenza e frequentato studi di artisti con la finalità di apprendere nuove tecniche e teorie artistiche.

Disegna e dipinge fin da piccola e si dedica da anni alla ritrattistica, alla ricerca, nelle pieghe del volto, di un frammento di umanità.

Dopo la maternità, esperienza che spacca in due il tempo, i suoi lavori si sono incentrati sul rapporto e sull’abbraccio tra madre e figlio, esprimendo con la forza decisiva del segno il senso della difesa, della protezione, di ciò che vuole esserci al di là del dolore, delle convenzioni, dei ruoli.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *