On Air

Current track

Title

Artist


Ferragosto 2019. Tra memoria storica, religione e ed eventi organizzati, vince l’anguria

Written by on 14 Agosto 2019

La settimana di Ferragosto in Sicilia è un caleidoscopio di tradizioni, colori, folclore, profumi di mare e di cibi. Eventi, sagre, pranzi all’aperto e spiagge affollate. Ma a vincere è l’anguria.

Nonostante le temperature molto alte – del resto siamo nel periodo del solleone! – Ferragosto rimane una delle festività più attese: si parte, si organizzano gita fuori porta spesso “a misura di bimbo”, si sta con gli amici, con i familiari o, semplicemente, sotto l’ombrellone in compagnia di una birra ghiacciata. Una cosa è sicura: il 15 agosto è diventato sinonimo di scampagnate, gite e tuffi al mare.

Come nasce il Ferragosto e qual è la sua evoluzione?

Andiamo un po’ più nel dettaglio.

 

MEMORIA STORICA

Com’è ormai noto, la festività ha origini pagane. Legata all’imperatore di Roma Ottaviano, ruota intorno alle disposizioni introdotte dal Senato negli anni cha vanno dal 27 all’8 a.C.

L’imperatore Ottaviano, proclamato Augusto dal Senato – venerabile e sacro – passò alla storia come il principe pacifico, colui che risollevò Roma e il Senato curando la città e proteggendo gli intellettuali.

Dato che nel periodo spiccavano numerose feste religiose legate alla terra, l’Imperatore dichiarò festivo tutto il mese chiamandolo Feriae Augusti, vacanze di agosto.

La festa religiosa più importante era quella del 13 agosto dedicata alla dea Diana, patrona del legno, della maternità e delle fasi lunari.

Nonostante questo, i giorni di riposo (Augustali) si alternavano a diversi festeggiamenti legati alle attività agricole: c’erano le Consualia, in onore di Conso, dio dei campi e legate alla fine dei lavori agricoli; le celebrazioni del dio delle stagioni e della maturazione dei raccolti, Vertummo; la festa dedicata a Opi, dea della fertilità, festeggiata il 25 agosto.

La radice rimaneva la celebrazione della fertilità e della maternità di derivazione orientale, che continuò a resistere a livello di substrato durante tutto l’arrivo del cristianesimo.

Da allora si iniziarono a organizzare corse di cavalli, rappresentazioni teatrali, giochi, e si diffuse sempre di più la pratica delle classe subalterna di porgere gli auguri ai padroni ricevendo in cambio mance, così da poter avere la disponibilità economica per partecipare ai festeggiamenti.

Il mese di agosto si chiamava ancora sextilis, nome parlante che indicava la posizione del mese dell’arco dell’anno. Solo nell’8 a.C. il Senato rinominò il mese augustus, in onore dell’imperatore Augusto, e rubò un giorno al mese di febbraio, così che agosto potesse avere la stessa lunghezza e importanza del mese di luglio, dedicato a Cesare.

Il girono ufficiale delle Feraie Augusti, pur durando tutto il mese, era l’1 agosto.

 

RELIGIONE: APPUNTAMENTI

Fu la Chiesa cattolica a unire il Ferragosto con l’Assunzione di Maria spostando la data al 15 nell’VII secolo. Secondo la tradizione, Maria fu assunta in cielo con il corpo e l’anima: evento che ottenne il sigillo del dogma solo nel 1950.

Si festeggia a Novara di Sicilia con una processione notturna dedicata a Maria SS. Assunta, in programma dalle ore 21.00 alle 2.00 del mattino di venerdì 16. La processione, molto sentita dalla comunità, è legata alla legenda della statua lignea realizzata nel 1764 dallo scultore napoletano Filippo Colicci.

Famosa la processione della vara di Messina, fortemente legata alla cultura marinaresca, non solo a livello linguistico. La Vara, chiamata anche Bara in quanto contiene la statua del corpo esangue della Madonna, pesa 8 tonnellate ed è alta 14 metri. I fedeli di qualsiasi età e genere, attraverso due gomene lunghe più di 110 metri, tirano la Vara facendola slittare sull’asfalto bagnato. Un percorso molto lungo, diretto ed eventualmente corretto da vogatori e timonieri.

A Capo d’Orlando si celebra Maria Santissima di Porto Salvo, protettrice dei pescatori, con la celebrazione della tradizionale processione a mare del simulacro della Madonna con al termine i fuochi d’artificio previsti alle 23.30. Allestite 30 bancarelle sul lungomare Andre Doria.

 

QUALCOSA DI PAGANO

Nonostante la percezione religiosa di oggi, la festività conserva ancora qualcosa di pagano: il Palio dell’Assunta.

La parola Palio, infatti, deriva da “pallium” e indica il drappo di stoffa piegata, premio riservato ai vincitori delle corse dei cavalli nell’antica Roma.

L’evento viene celebrato in molte città, quello più famoso si svolge il 16 agosto a Siena.

 

CARATTERI ATTUALI

Durante il periodo fascista, il Ferragosto assume i caratteri laici attuali. Il regime era solito organizzare gite fuori porta, sagre ed eventi istituendo dei “treni popolari fascisti” con tariffe molto basse e accessibili a tutti, grazie all’Opera nazionale del dopolavoro. Molte persone riuscirono a vedere il mare o la montagna per la prima volta ma, non essendo previsto il vitto, nacque l’usanza del pranzo a sacco.

 

MILAZZO

Molti sono i giovani che decidono di trascorrere la notte a cavallo tra il 14 e il 15 in serate organizzate come quelle proposte al Paradiso, alla Ngonia Bay al Tono, al Lido Stone Beach, alla Tonnara Beach Club o all’Horizon la sera del 15.

Molti sacrificano la spiaggia con il tradizionale tuffo in mare di mezzanotte, tradizione pagana che conserva il seme della suggestiva metafora della vittoria del Sole nel ciclo annuale e quello della purificazione e rigenerazione dell’acqua.

 

NEL RESTO DEL MONDO

In India si celebra il Giorno dell’Indipendenza dalla Gran Bretagna, conquistata nel 1947. Non conserva nulla di religioso e deve molto all’impegno di Mahatma Gandhi.

Un aspetto religioso legato l’Assunzione si rintraccia nella festività irlandese dove un’antica leggenda racconta dell’effetto benefico sulla salute del bagno in mare fatto nel giorno di Ferragosto.

In Canada, invece, si celebra la festa dedicata alla prima colonia dell’America Settentrionale, Acadia, chiamata Acadian Day. Festività in onore di Maria simboleggiata dalla stella d’oro posta sulla bandiera della regione, ufficializzata proprio il 15 agosto 1884.

 

NOI DI RADIO MILAZZO

«Come ogni anno approfitto del Ferragosto per rimanere in famiglia – dichiara il nostro speaker Francesco Anania – con la compagnia dei miei cagnolini. Una giornata di puro relax familiare per prepararmi al meglio alla finale del concorso “Ragazza e Ragazzo dell’Anno” che si svolgerà il 19 e il 20 agosto. Ovviamente, come sempre, non può mancare una grossa fetta d’anguria ghiacciata».

«I progetti della nostra emittente ci tengono molto impegnati – dichiara l’editore di Radio Milazzo Salvatore Costantino – e tante saranno le iniziative autunnali. Ma il Ferragosto rimane una festa molto sentita da trascorrere con gli affetti e, sicuramente, in totale relax cercando il modo di sopportare le alte temperature».

Tra mare, tradizioni e i preparativi del concorso di cui siamo media partner, a vincere il caldo è il “cocomero” di Alberto Sordi tenuto a lungo nell’acqua con il ghiaccio, quello che l’attore usava offrire agli amici dopo i pranzi di Ferragosto.

La nostra anguria che, come sottolinea il sondaggio CNA-SWG, è diventata sinonimo di estate e freschezza.

E voi? Quali programmi avete?


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *