On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Furnari. Il giornalista Alfredo Anselmo fra i menzionati al V° Concorso Internazionale di Poesia “Graziella Campagna”

Scritto da il 12 Febbraio 2020

“Delicata realistica e cruda, la similitudine rivela l’argutezza e la sensibilità dell’autore nell’identificare, nello straordinario mistero della nascita che li accomuna, le due figure agli antipodi tra loro: il migrante ed il Salvatore dell’umanità”.

Questa la motivazione della “Menzione di Merito” per il componimento poetico “Salvatore e… il Salvatore” del giornalista e caporedattore della Testata “OraWebTv” Alfredo Anselmo. A precisarla è Maria Imbesi, componente della giuria del V Concorso Internazionale di Poesia “Graziella Campagna – Vittima di mafia”.

La poesia ha ottenuto una “Menzione di Merito”, riconoscimento poetico molto importante per Alfredo Anselmo, durante la cerimonia di domenica 9 febbraio 2020 presso l’antico Palazzo Marziani di Furnari (ME). Presenti gli organizzatori del Concorso: Ignazio Miraglia e Alessia Calabrò.

Già in passato il giornalista Alfredo Anselmo si è distinto in campo poetico dimostrando grande sensibilità linguistica ed empatica, raccontando al lettore la propria percezione della materia utilizzando, con dimestichezza, quella semplicità ed efficacia tanto ricercata dagli autori.

Il 2017 è l’anno del primo riconoscimento poetico. Nell’ambito del concorso “Graziella Campagna”, viene menzionato il componimento “Malinconia”, dedicato a Novara di Sicilia. Nel 2018 Alfredo Anselmo partecipa al IX Concorso Nazionale “Poesie d’amore” con il componimento “Questo sfolgorante dono”. Un tessuto emotivo fulgido di sensualità che, tra chiaroscuri intensi e dolci pizzi tra le dita, racconta il misterioso fascino di una donna. Su 400 poeti partecipanti, Alfredo Anselmo ottiene la “Menzione d’Onore” dall’Associazione Letteraria Italiana “Penna d’Autore” di Torino, organizzatrice del concorso.

Nel 2019 ottiene il terzo riconoscimento con il componimento “Rosso di sera” dedicato a Graziella Campagna.

L’autore. (I dati biografici fanno riferimento all’articolo della Testata “OraWebTv”).

Alfredo Anselmo, originario di Novara di Sicilia ma ormai da anni barcellonese d’adozione, già studente del Liceo Classico “Luigi Valli” di Barcellona P.G. e laureatosi brillantemente in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Messina, ha intrapreso l’attività giornalistica, sua grande passione, facendo una “gavetta di qualità” da cronista parlamentare a Roma, ed iniziando la collaborazione con il quotidiano della capitale “Il Tempo”, che a tutt’oggi prosegue. In seguito ha scritto per “Agorà”, ha collaborato per anni con “Barcellonapg”, fondando insieme all’editrice Giulia Carmen Fasolo il cartaceo “MetroPòlis”, del quale è stato Responsabile di Redazione. Un’esperienza di un anno del quale va fiero poiché si trattava, a detta di molti, di un giornale di grande qualità. La proficua collaborazione con la Fasolo ha riguardato anche la nascita di “Radio Smasher”, la prima Web Radio della città del Longano, e l’attuale rubrica “Diario del Figlio del Sistema” su “Barcellona News”.

Negli ultimi anni l’approdo alla Testata Giornalistica “OraWebTv” dove, oltre a coordinare il lavoro di redazione, cura in particolar modo il settore “Arte e Cultura”, con la costante presenza in tutti gli eventi del territorio. A tal proposito nel gennaio dello scorso anno ha ricevuto insieme ad altri colleghi dall’Associazione Culturale “Genius Loci” di Barcellona P.G. un’artistica mattonella realizzata dallo scultore Nino Abbate quale riconoscimento per la sua opera di divulgazione sul territorio. Nei suoi anni a Roma presso la redazione centrale de “Il Tempo” di Piazza Colonna ha incontrato il gotha della politica italiana ma l’intervista della quale va più fiero è quella al regista Mario Monicelli, che ha seguito nel suo documentario “Vicino al Colosseo c’è Monti”, canto del cigno del grande regista, nel quale quest’ultimo racconta il quartiere più antico di Roma, il Rione Monti, “un paese incastonato in una città”. Inoltre Alfredo Anselmo ha svolto a Roma l’attività di Educatore nei Convitti, professione per la quale è abilitato. Scrive da ormai più di venticinque anni ma solo da qualche tempo si è cimentato nella poesia e tiene a sottolineare di non essere un poeta ma di dilettarsi a scrivere per la “gioia del cuore” e per evadere in qualche modo da certe brutture che la vita riserva.

Ad Alfredo Anselmo le congratulazioni e gli auguri da parte della redazione e dello staff tutto di Radio Milazzo.

 

“Salvatore e… il Salvatore” 

Una carretta del mare,

il tuo giaciglio.

Sin dai primi vagiti

la gelida crudezza della vita.

Venir al mondo,

meraviglioso mistero.

Salvatore ti chiamarono,

antidoto alla tragedia imminente.

Una mangiatoia di fortuna,

la tua improvvisata culla.

Luce chiarissima,

anticipo di un futuro splendente.

Eri il Salvatore di questa terra,

una piccola creatura di nome Gesù.

Nero tenebre… bianco purezza,

Salvatore e… il Salvatore.

Due vite agli antipodi,

un unico straordinario mistero…

la nascita.

 


Opinione dei lettori

Commenta