On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Justin Bieber accusato di stupro sui social: “Non c’è verità in questa storia…”

Scritto da il 23 Giugno 2020

Justin Bieber è di nuovo sotto i riflettori, ma non per la sua musica. Il cantante è infatti stato accusato, attraverso alcuni post anonimi, di stupro. Le accuse arriverebbero dalle stesse vittime, Danielle e Kadi, che sui social hanno raccontato in maniera molto dettagliata gli abusi subiti nel marzo del 2014 e nel maggio del 2015. I post sono stati rimossi poco dopo la pubblicazione. La popstar si è subito difesa su Twitter scrivendo: “Le voci sono voci ma l’abuso sessuale è qualcosa che non prendo alla leggera… Non c’è verità in questa storia…” e postando alcune immagini che proverebbero la sua estraneità ai fatti citati.

“Normalmente non mi occupo di queste cose poiché ho affrontato accuse casuali per tutta la mia carriera, ma dopo aver parlato con mia moglie e il mio team ho deciso di intervenire … Per rispetto di così tante vittime che affrontano quotidianamente questi problemi, volevo assicurarmi di aver raccolto i fatti prima di fare qualsiasi dichiarazione” e ha continuato spiegando: “Nelle ultime 24 ore un è apparso un nuovo Twitter che raccontava una mia storia coinvolta in abusi sessuali il 9 marzo 2014 ad Austin, in Texas, presso l’hotel Four Seasons… In effetti, come mostrerò presto, non sono mai stato presente in quel luogo”.

Stando ai racconti delle due donne il primo abusi si sarebbe compiuto in un Hotel in Texas ad Austin nella notte del 9 marzo del 2014. Dopo un evento organizzato dal manager di Bieber, Scooter Braun le due ragazze sarebbero state invitate ad incontrare il cantante che poi le avrebbe invitate a seguirlo in un albergo: “Accettammo. Non potevano sospettare  di nulla, stavamo uscendo con una celebrità”, scrive Danielle: “Un amico di Justin ci divise, e portò me in una stanza dove Justin mi disse di non dire niente a nessuno se no sarei finita in seri guai legali…”.
Nella stanza, stando al racconto della ragazza, che all’epoca aveva 21 anni, Bieber avrebbe cominciato a spogliarla contro la sua volonta: “Ero lì, non riuscivo a dire una parola, il mio corpo era come privo di sensi. Non racconterò nei dettagli cosa accadde dopo. Fui molestata”.


Opinione dei lettori

Commenta