On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Milazzo arresti per truffa ed estorsioni

Scritto da il 9 Luglio 2019

Un avvocato di Barcellona Pozzo di Gotto ed un operaio di Milazzo sono finiti ai domiciliari per truffa ed estorsione. Secondo quanto accertato dai Carabinieri di Milazzo il professionista F.F.A 62 anni prestava la propria autovettura ad un cliente per inscenare un falso incidente e poi, in veste di avvocato, difendeva le due parti in causa riuscendo a riscuotere i premi risarcitori anche con metodi definiti estorsivi. Con lui è finito in manette anche quello che viene ritenuto il complice nell’attività estorsiva, C.V., 30 anni, operaio di Milazzo. Le indagini sono scaturite dalle denunce presentate da un soggetto coinvolto e riguardanti fatti diversi legati ad un giro di sostanze stupefacenti. I Carabinieri hanno accertato attraverso controlli di natura patrimoniale ed informazioni testimoniali, che al denunciante, sin dal 2012, erano stati estorti soldi per un importo di oltre 14 mila euro dovuti, secondo l’estorsore, per un presunto debito per l’acquisto di sostanze stupefacenti, nel corso delle indagini è venuto fuori un falso sinistro del 2016 in cui il denunciante è stato costretto a partecipare ed il cui regista è stato, secondo quanto comunicato, proprio il 62enne Avvocato che si è incaricato di mettere a disposizione la propria autovettura, ha individuato il carrozziere dove effettuare le riparazioni ed il medico che doveva redigere la consulenza medico legale con patologie assolutamente inesistenti. Al legale, oltre alle somme ottenute come difensore delle due parti in causa, sono andate, secondo la denuncia, anche i 2500 euro che erano stati liquidati dall’assicurazione alla persona soggetta a estorsione. Oltre ai due arrestati e ristretti ai domiciliari, l’avvocato ed il suo complice operaio, sono state denunciate quattro persone tra cui il medico che ha redatto il certificato medico legale.


Opinione dei lettori

Commenta