On Air

Current track

Title

Artist


Savona. “La comunicazione social dei Comuni e della polizia locale”: convegno a Loano. Relatore Prof. Francesco Pira

Written by on 4 Giugno 2019

Un invito prestigioso, , in Liguria nelle prossime ore,per un serio momento di riflessione sul presente ed il futuro della comunicazione social dei Comuni e della Polizia Locale, al professor Francesco Pira, esperto e docente di comunicazione pubblica all’Università di Messina e componente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Comunicazione Digitale di PA Social e Istituto Piepoli e Vice Presidente con delega alla Comunicazione dell’Osservatorio Professioni e Imprese 4.0 di Confassociazioni.

L’evento a cui parteciperà il sociologo Pira avrà come tema principale “La comunicazione social dei Comuni e della polizia locale” il convegno promosso dall’assessorato dalla polizia municipale del Comune di Loano che si terrà giovedì 6 giugno alle 10 nella sala consiliare di Palazzo Doria.

Durante la giornata relatori ed esperti in diversi settori della pubblica amministrazione e del mondo della comunicazione faranno il punto della situazione sul rapporto tra il mondo dei social network e quello di Comuni e polizia locale, rapporto che nel XXI secolo si è fatto sempre più stretto e che tuttavia per mantenersi positivo ed utile deve seguire ben precisi binari.

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Loano e il Comando della Polizia Locale – ha dichiarato il professor Francesco Pira – per questo invito a tenere una relazione in un consesso così autorevole e qualificato. Il mio intento è quello di spiegare potenzialità e resti della comunicazione social degli enti pubblici ed in particolare il complesso rapporto con i cittadini-utenti che spesso preferiscono affidare lamentele, proposte e loro pensieri ai social, magari anche con l’ausilio di video o immagini, a cui deve essere fornita una risposta pronta e puntuale”.

Per il sindaco di Loano Luigi Pignocca :“al giorno d’oggi la comunicazione degli Enti pubblici sta gradualmente cambiando i propri canali di trasmissione. In questo contesto, social network e social media rivestono un’importanza sempre crescente per la rapidità e l’ampiezza di propagazione dei messaggi che veicolano. Anche le pubbliche amministrazioni, dunque, devono fare i conti con le nuove tecnologie e diventare sempre più smart. Questa ‘urgenza’ è tanto più pressante quando parliamo di polizia locale. Gli agenti ed il personale di servizio presso i vari comandi dei Comuni italiani, infatti, svolgono un gran numero di attività in diversi ambiti (viabilità, sicurezza stradale e urbana, ambiente e così via) ed hanno la necessità di tenere costantemente aperto, possibilmente in entrambe le direzioni, un canale di comunicazione diretto con la cittadinanza. Questo convegno si propone di presentare agli operatori dei media, della pubblica amministrazione e ai comuni cittadini le esperienze già maturate in tal senso in altre realtà”.

“Da alcuni mesi – aggiunge l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – il nostro assessorato ed il nostro comando stanno portando avanti un progetto che si propone proprio di introdurre i social network tra i canali di comunicazione istituzionali. Come già evidenziato dal sindaco Pignocca, questi nuovi strumenti offrono indubbi vantaggi dal punto di vista della puntualità e della portata dell’informazione. La nostra intenzione, dunque, è quella di attivare quanto prima un portale Internet che consenta a tutti i cittadini di trovare rapidamente e con facilità tutti i contenuti dei quali potranno avere bisogno e di attivare canali Facebook, Twitter e Instagram che permettano agli utenti iscritti di essere costantemente aggiornati sulle iniziative poste in essere dal comando e su ogni tipo di attività o problematica trattata dagli agenti. Il progetto non riguarderà solo il comando di Loano, ma anche quelli di Albenga e Finale Ligure nell’ambito dell’associazione che da dieci anni riunisce le polizie locali dei nostri tre Comuni”.

Il comandante della polizia municipale di Loano, Gianluigi Soro, aggiunge: “Quando si parla di polizia locale e social network, uno dei modelli di riferimento è l’Emilia-Romagna. Negli ultimi anni numerosi comandi della regione hanno messo in atto esperimenti dai risultati assai notevoli. Volendo trasferire anche sul nostro territorio l’esperienza e le ‘buone pratiche’ dei colleghi emiliani, abbiamo deciso di organizzare un momenti di confronto pubblico che possa essere di utilità non solo ai cosiddetti ‘operatori del settore’ della pubblica amministrazione e delle polizie locali, ma anche ai professionisti della comunicazione, che in questo modo potranno conoscere ed approfondire il loro bagaglio di competenze”.

La prima parte della giornata sarà dedicata a “Social media e Comuni: strumenti e opportunità per la nuova comunicazione pubblica”. A partire dalle 10 e fino alle 13 interverranno: Danilo Moriero, responsabile della comunicazione e capo ufficio stampa di Anci, che parlerà dell’esperienza di “Anci per la comunicazione delle polizie locali e dei Comuni”; Francesco Pira, sociologo, docente di comunicazione e giornalismo all’Università degli Studi di Messina e coautore del libro “La polizia locale e la comunicazione sul web” relazionerà sul tema “Ascoltare e comunicazione con i cittadini sui social network: la nuova sfida della pubblica amministrazione e polizia locale”; Marcello Zinola dell’Ordine dei Giornalisti della Liguria, parlerà di “Cronaca e informazione: la velocità social non è uguale a qualità e attendibilità”; Fabio Malagnino, giornalista professionista e responsabile di Open Government per il consiglio regionale del Piemonte, relazionerà su “Social, dati e decisioni per migliori politiche pubbliche”; Ernesto Belisario, avvocato dello studio legale E-Lex e segretario generale dell’Istituto delle Politiche per l’Innovazione, presenterà “Le social media policy delle pubbliche amministrazioni”. Modera Francesco Parrella, comandante della polizia locale di Alassio.

La seconda parte del convegno prenderà il via alle 14 e riguarderà “Il buon uso dei social media per la polizia locale: il caso dell’Emilia Romagna”. I relatori: Luigi Altamura, comandante di Verona e rappresentante presso Anci al Tavolo di Coordinamento delle polizie locali, interverrà in videoconferenza sul tema “Social network e polizie locali: un rapporto difficile?”; Samanta Arsani e Alberto Sola dell’area polizia locale della Regione Emilia-Romagna, presenteranno “La polizia locale sbarca sui social network: strategie e operatività”; Alessandro Scarpellini, comandante della polizia locale dell’Unione di Rubicone a Mare (FC) racconterà “L’esperienza di quattro anni social network tra Facebook, Twitter ed Instagram”; Francesco Parrella, comandante della polizia locale di Alassio, esporrà “L’esperienza del corpo di polizia locale di Alassio con il canale Facebook”. Modera Gianluigi Soro, comandante della polizia locale di Loano.

L’evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube del Comune di Loano. Il convegno, ad accesso gratuito, è rivolto a giornalisti, addetti stampa e comunicatori delle amministrazioni, blogger, operatori della polizia locale, amministratori pubblici, studenti e a tutte le persone interessate al tema della comunicazione pubblica al tempo del social media. La partecipazione prevede il riconoscimento dei crediti formativi secondo il regolamento della formazione dell’Ordine dei Giornalisti.


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *