On Air

Current track

Title

Artist


Interviste. GOJI si racconta

Written by on 9 Aprile 2019

GOJI, progetto artistico di Francesco Brunelli, vincitore di Area Sanremo 2018 e conosciuto al grande pubblico con il singolo Come va (Adesso bene), si racconta a Radio Milazzo durante il programma “Momenti in Radio” di Francesco Anania approfondendo poi l’intervista con la referente del settore “cultura, arte, spettacolo e società” Valentina Di Salvo.

 

Goji! Vincitore di Area Sanremo. Raccontaci della tua esperienza.

«Ciao Francesco. Vincere Area Sanremo 2018 è stata un’avventura stupenda durante la quale ho conosciuto molte persone, tra l’altro c’erano tanti siciliani con i quali ho stretto amicizia. Tutti simpaticissimi! È stata un’esperienza unica, sono cresciuto molto a livello professionale e personale. Infatti sento di consigliare questa meravigliosa esperienza, di provare la selezione perché significa vivere un sogno: più che il risultato, il bello è vivere il percorso».

Sono pienamente d’accordo con te GOJI, partecipare è sempre una buona palestra, ci si mette in gioco davanti a un pubblico e a una giuria.

«Esatto. Io ne ho fatti tanti di concorsi anche locali. Una volta ho avuto un pubblico di due persone!»

Ahahah!!!

Parliamo del brano “Come va (Adesso bene)” trasmesso dalle radio ormai da qualche giorno.

«È un brano fresco, che coinvolge, nato da un insieme di idee e concetti. Anche se lo scopo finale è di far divertire e basta perché la vita è già pesante di per sé».

“Coma va (Adesso bene)” è un’idea, non è una canzone e basta: amore e spiritualità si fondono in una sorta di energia sonora che trascina lo spettatore verso un universo onirico. Leggo così.

«Esatto. Si tratta di una dimensione onirica quindi un sogno nato da un’idea che trova la base in filosofie orientali e poi sfocerà nell’amore, che è un concetto universale. Quindi la parte bella è proprio questa. È comunque un brano che nasconde un messaggio di fondo e si presta all’interpretazione soggettiva. Le musiche sono ispirate a Daft Punk e Pharrel Williams».

Ti sei avvicinato alla musica grazie al papà che suonava la batteria, però è stata la musica dei grandi come Lucio Dalla e Battisti a trascinarti in questo mondo.

«Sì. Li ascoltavo perché erano cantautori, poi crescendo ho iniziato ad ascoltare musica elettronica e con il tempo ho fuso le due cose dando vita a GOJI»

Quali sono i programmi per il futuro?

«Principalmente invito tutti a seguire i social, sono la cosa più importante anche se preferisco il contatto umano. Aggiornerò lì le date del tour, girerò piazze e locali da fine aprile»

Grazie Goji! Spero di vederti anche in Sicilia!

«Grazie a te, è stato un piacere!»

Ciao GOJI! Per la serie “le domande non finiscono mai”, raccontaci come nasce GOJI

«Ciao Valentina. GOJI è un progetto artistico che nasce circa due anni fa da un’elaborazione matura. In precedenza sono stato un altro, avevo un altro nome d’arte. Poi ho cambiato progetto, produzione e chiaramente si cresce. GOJI è il frutto di tante esperienze, il risultato di un personale sound musicale.

Lavoro spesso con Nicola Scarpante e Davide Maggioni, siamo una grande squadra, però dato che io scrivo e canto sono l’interfaccia con il pubblico. Dietro, nello studio, siamo in molti e cambiamo in base alle caratteristiche necessarie al brano».

Perché proprio “GOJI”?

«Il nome è nato durante le registrazioni in studio perché mangiavamo sempre le bacche di Goji! Ci è sembrato un nome fresco, nuovo. Non dico sia la soluzione di tutti i mali perché non cura nulla però può far star meglio. Adesso abbiamo un paio di Live in corso».

Stai lavorando ad un nuovo singolo?

«Sì e sarà un viaggio piuttosto onirico. Mi piace andare oltre. Sono fermamente convinto che siamo fatti di energia e quindi da lì poi nascono tutte le situazioni materiali e immateriali, nascono proprio da una base energetica»

Prossime date per ascoltarti?

«Il 13 aprile avrò un Live per una Onlus locale del Veneto e mi esibirò con tre brani. Per i concerti invece seguitemi su Instagram @goji_francesco, su Facebook @gojifrancesco, su Spotify GOJI e YouTube al canale GOJIVEVO. Sarete sempre aggiornati».

Ti ringrazio molto GOJI. Vuoi lasciare un’ultima dichiarazione per i nostri lettori?

«Seguitemi e vi divertirete!»


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *