On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Lockdown, firmato “Madelbo”. Prova a sognare un mondo vero dove i sogni non si pagano

Scritto da il 28 Dicembre 2020

C’è tanta rabbia nel brano dei Madelbo dal titolo ben impresso nella nostra storia del nostro tempo. Lockdown.

Il singolo vuole dare dignità e voce alle categorie schiacciate delle decisioni governative: le attività che sono state costrette a chiudere e quelle che continuano ad andare avanti nella precarietà dei colori di cui si è tinta l’Italia. Rosso. Arancio. Giallo.

Noi siamo numeri per le statistiche, dice il vocalist del gruppo, tu prova a dirmi il tuo valore, se quello prima vale meno di te.

Sai che ti dico?

Prova a sognare un mondo vero dove i sogni non si pagano.

Con tutta la tua voce. Gridalo.

Ecco.

Gridalo.

Di questo messaggio si veste il brano rock dei Madelbo.

Etichetta EnZoneRecords di Giuseppe Barbera.

Intensità ed energia pura sempre al centro del sound del gruppo formato dai due chitarristi Kerosene e ICE (Aldo Cannarella e Francesco Trovato), dal batterista Alien (Oreste Fio), dal bassista Yuri (Giovanni Costa) e dal vocalist Wes (Max Formica).

«Lockdown si potrebbe definire l’evoluzione concettuale di Bandita – dichiara Wes – il singolo uscito durante la prima ondata virulenta, dove le persone che stavano vivendo la chiusura totale speravano e credevano che il famigerato slogan “andrà tutto bene” fosse realmente vero. Purtroppo non è stato così e moltissimi, che già vivevano in una situazione di cronica difficoltà economica, non hanno potuto fare altro che chiudere i battenti. I risultati sono stati devastanti. Noi, che a loro cospetto possiamo definirci dei privilegiati, non abbiamo voluto dimenticarli e abbiamo voluto dedicare, proprio a queste categorie, un brano che condensa tutti i sentimenti di rabbia solidale rispetto a quello che stanno vivendo».

 

© Riproduzione riservata


Opinione dei lettori

Commenta