On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Milazzo. Simonetta Agnello Hornby all’Ettore Majorana di Milazzo: alla scoperta della ‘Cuntintizza’.

Scritto da il 23 Ottobre 2023

Il “Nuovo Umanesimo” prende il via al prestigioso istituto tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo, con un’entusiasmante stagione letteraria. Questa iniziativa mira a trasformare i libri in entità viventi attraverso una serie di incontri ed eventi dedicati alla promozione della lettura.

Il primo evento di rilievo sarà l’incontro con l’autrice Simonetta Agnello Hornby, che si terrà il 26 ottobre alle 10:30 nell’Aula Magna dell’istituto. Durante l’incontro, l’autrice presenterà il suo libro intitolato “La cuntintizza. Piccole ragioni della bellezza del vivere,” un romanzo scritto in collaborazione con sua nipote Costanza Gravina.

Simonetta Agnello Hornby, nata a Palermo ma trapiantata a Londra, è un’avvocatessa esperta in diritto di famiglia, giurista e autrice di romanzi di grande successo. È stata insignita del prestigioso premio “Penna d’oro” nel 2018 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, un riconoscimento riservato a coloro che hanno contribuito in modo significativo alla cultura italiana. Durante l’incontro, l’autrice condividerà con gli studenti le piccole gioie e le esperienze che rendono la vita quotidiana meravigliosa.

L’incontro sarà moderato dal Dirigente Scolastico, il Prof. Bruno Lorenzo Castrovinci, un autore affermato, che in questa occasione svolgerà il ruolo di moderatore.

Il romanzo “La cuntintizza” è un’opera che invita i lettori a riflettere sulle “piccole cose” che non portano necessariamente alla felicità, ma che rappresentano la capacità di apprezzare e trovare gioia nella vita quotidiana. La narrativa coinvolgente della scrittrice attribuisce a questo concetto di “cuntintizza” un significato profondo, trasformandolo in una filosofia morale che invita a riconoscere la bellezza della vita nelle cose semplici. Questo messaggio diventa particolarmente significativo in un momento storico in cui i giovani possono trarre ispirazione dall’importanza della vita e dall’essenza del bello e del buono.

Il Preside Castrovinci sottolinea l’importanza del progetto “Il nuovo Umanesimo” come parte dell’impegno dell’istituto a combinare conoscenze tecnico-scientifiche e umanistiche. Questo nuovo modello educativo prepara gli studenti non solo in ambito tecnico, ma anche letterario e umanistico, contribuendo a coltivare le menti brillanti del futuro.

Inoltre, l’istituto si impegna a promuovere la lettura attraverso la partecipazione alle campagne nazionali #Ioleggoperchè e Libriamoci nel prossimo mese di novembre. Questo sforzo trasforma l’istituto in un luogo di creazione letteraria, dimostrando la fede nella lettura come strumento essenziale di sviluppo personale e sociale, anche nell’era dell’Intelligenza artificiale e della tecnologia avanzata del metaverso. Il “Majorana” si configura così come un polo formativo-culturale che collabora attivamente con il territorio, cercando opportunità, risorse e talento giovanile, investendo nell’istruzione etica e nella competitività professionale dei suoi studenti.


Opinione dei lettori

Commenta