On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Mimmo Italiano protagonista del calendario 2020 del Centro RO.GA. Enna

Scritto da il 9 Dicembre 2019

Il Presidente dell’Associazione Sostegno e dell’AMDAS, Mimmo Italiano ex Maresciallo CC, è stato selezionato come testimanial di una pagina del calendario 2020 del Centro RO.GA. di Enna.

Il Centro Ortopedico RO.GA. ha un’esperienza pluriennale nella realizzazione di presidi ortopedici su misura. Nato come laboratorio ortopedico nel 1992, si è specializzato negli anni nelle calzature ortopediche su misura e nella tecnologia bionica.

Grazie all’aggiornamento professionale e alle capacità innovative ed imprenditoriali della famiglia Gagliano, oggi l’azienda realizza presidi ortopedici su misura di alta valenza tecnologica: tutori, busti per scoliosi, plantari, protesi personalizzate per i diversi livelli di amputazione degli arti inferiori e superiori, diversi tipi di invasatura, di articolazioni e piedi protesici. Convenzionato con ASP ed INAIL.

Il nuovo Centro Ortopedico RO.GA. amplia i propri servizi anche nel campo della diagnosi, terapia e della riabilitazione ed è un punto di riferimento per la riabilitazione ortopedica e sportiva su tutto il territorio Nazionale.

Il calendario sarà presentato il 19 dicembre alle ore 19:30 al teatro Garibaldi di Enna.

Mimmo Italiano ha dichiarato: sono molto soddisfato di far parte di una delle dodice pagine del calendario del centro ortopedico RO.GA., ricordo il mio primo ingresso al centro nel 2003 e ho subito apprezzato la professionalità, la disponibilità e la cortesia mostrata dagli operatori del centro e ho con loro un eccellente rapporto di stima e amicizia. Sono curioso di vedere la pagina a me dedicata e spero che possa essere da esempio e stimolo per chi vivendo la mia stessa condizione fisica non ha la forza di reagire e si abbatte alle difficoltà della vita dei portatori di protesi.

Ogni anno il calendario RO.GA. ha un progetto diverso, ma con un unico obbiettivo: sdrammatizzare la disabilità.

Questa idea riesce a coinvolgere il personale del centro non solo nel lavoro fisico, ma anche nei legami di affetto, di servizio e di rispetto reciproco.

Una serata dedicata all’Associazione Vita 21 di Enna rappresentata da famiglie che hanno accolto un figlio con sindrome di down.

La disabilità non è solo un ostacolo, ma è anche forza, voglia di abbattere barriere mentali, desiderio di costruire occasioni di inclusione nelle scuole, negli ambienti di lavoro e per la strada.

I dodici protagonisti di quest’anno sono persone piene di vita, ognuno con la propria storia da raccontare, che ne diventa esempio per tutti, perchè la vita va affrontata e vissuta, apprezzandone giornalmente tutto quello che offre e sapendone cogliere la bellezza ed unicità


Opinione dei lettori

Commenta