On Air

Current track

Title

Artist


Momenti in Radio – Podcast di giovedi 4 luglio 2019

Written by on 4 Luglio 2019

Questa giornata memorabile, che resterà nella storia dei Vulcani siciliani, sarà ricordata come “il 3 Luglio, giorno del risveglio dello Stromboli, che ci ha privato della vitalità di Massimo Imbesi”, nostro concittadino che è stato trovato morto. Questa triste notizia ci ha tanto colpito e dispiaciuto perché Massimo coi suoi 35 anni era uno di noi, pieno di vita da vivere …
Noi temerari come siamo, ci siamo fatti forza per rimanere anche oggi con voi nella trasmissione che verrà ricordata per gli Eventi, anche mondiali che andremo a ricordare con voi, carissimi nostri radioascoltatori. Dicevamo che abbiamo iniziato, cercando di ridurre i nostri bollori con l’iuto dell’aria condizionata che ci ha fatto dimenticare il calore che si sta vivendo in Milazzo oggi, con una temperatura “mattutina” che ha superato i 41 gradi.
Abbiamo iniziato con porci la domanda, del tanto discusso ritorno ufficiale alla Juventus del nostro ex portiere della nazionale italiana, Gigi Buffon. I dirigenti del Club, hanno alzato i calici per brindare ad un “bentornato a casa…” A questo punto, ci è parso corretto chiedere, ad uno esperto qual è il nostro ospite Orfeo Zanforlin cosa ne pensasse di questa decisione presa dalla Juventus, Lui, in virtù anche della sua maturata esperienza di vita vissuta con la passione nei campi di calcio, prima come giocatore, e poi anche da allenatore, nonché, con la sua visione da Tecnico che ha maturato le sue esperienze già da selezionatore di LND, ci ha risposto che questa scelta è stata dettata dalla preparazione professionale di Gigi Buffon; sicuramente per ricreare quell’equilibrio che di tanto in tanto, hanno bisogno i giocatori, quando sono in campo, con il scopo preciso di vincere!
Infine, ci è anche palesata la certezza dell’arrivo alla Juventus del grande Matthije de Ligt, il quale parrebbe essere stato spronato a “venire da noi” anche dal grande Cristiano Ronaldo che sembra avergli suggerito in una orecchia: “Raggiungimi a Torino, lì manca poco per essere i migliori, i più forti, e ci serve proprio uno come te”.
L’interruzione musicale, offertaci dal nostro bravo e allegro conduttore Francesco Anania, ci ha confermato che, così come la Juventus vuole essere la migliore in campo nei prossimi campionati che andrà a disputare, Lui, lo è già il migliore, nella scelta delle canzoni e brani musicali, che ci farà ascoltare allietandoci nel corso della trasmissione.
Nel corso del parere che stava esprimendo il nostro scrittore Angelo de Marco, in risposta ad una nostra ascoltatrice che aveva chiesto quale fosse il suo pensiero sul “coinvolgimento emotivo”, ecco che, l’introduzione del carissimo Giuseppe Cocivera, in viaggio con la sua Direttrice Josiane Dorra, dell’Agenzia televisiva di Public Relations, The Best, ha creato quell’ilarità che ha rallegrato il nostro Staff e tutti i radio ascoltatori, ed insieme alla Josiane, abbiamo stabilito di organizzare un evento in questa calda estate, che possa darci la l’opportunità di incontrarci tutti qui in Milazzo per dare vita al “revival” del film “Travolti da una opportunità creata con Radio Milazzo, nell’azzurro mare d’agosto in Sicilia”.
Intanto, il nostro scrittore Angerlo de Marco, ha ritenuto giusto concludere con la nostra radioascoltatrice Daniela, rispondendo che, a suo parere, il “Coinvolgimento emotivo”, da lui definito “cibo dell’inconscio”, non è altro che il raggiungimento dell’obiettivo, di cui ognuno di noi si appaga, quando si trova in quella comunicazione espressiva ed artistica, che è riuscito a trasmettere al proprio interlocutore, percependone la sua sensazione di averne stimolato l’emozione che questi voleva cogliere nella sua psiche, ed anche a volte, come se fosse materialmente soddisfatto dentro di se.
Ancora qualche dolce nota delle canzoni introdotte dal nostro Francesco Anania ci raggiunse e ci aprì il colloquio con la nostra ospite Alessia Bertiramo che ci illustrò con tanta professionalità la cerimonia iniziale delle Universiadi di Napoli 2019. Abbiamo disquisito ancora con la nostra Alessia quant’è da considerare importante per la nostra Italia, la designazione della città napoletana che rappresenta anche un successo di avere dato questa straordinaria opportunità alla regione Campana, di potere promuovere in tutto il mondo che segue le Universiadi, l’immagine di Napoli che è anche, e principalmente, la città espressione della Cultura, della cinematografia e dello sport.

Infine, quando l’orologio comincia a diventare “tiranno”, abbiamo avuto il piacere di colloquiare con la nostra ospite, la filosofa Maria Giovanna Farina, che ci fece vivere il vero significato di quel “Carpe Diem”, che ci induce a non riflettere, e cercare di “Cogliere l’attimo fuggente”, ovvero, come giustamente asserito dalla nostra Filosofa, è in quel “momento giusto” che bisogna agire, senza cercare di riflette, ma bisogna essere pronti in quel preciso momento di accogliere il cambiamento che sicuramente ci renderà la vita,, straordinaria. Quel Carpe Diem, ci deve indurre a non lasciarci mai scappare quelle occasioni che si presentano, per potere concretamente realizzare un sogno che avevamo nel cassetto.
Il nostro scrittore de Marco, intervenuto nel dialogo con la filosofa Farina, ha voluto ricordare che, quel rimandare al domani, perché forse sarà migliore, potrebbe essere la causa di non riuscire a realizzare i progetti di vita che avevi preventivamente organizzato. Allora, concludendo, si ritiene che ognuno di noi deve essere pronto a cogliere quel “giusto momento”, perché, forse, o sicuramente, non si ripresenterà più.
Concludemmo così anche questa nostra trasmissione odierna, cogliendo quell’attimo di entusiasmo che anche oggi ci ha pervaso, perché siamo stati in vostra beata compagnia.
Vive cordialità da Francesco Anania e Angelo de Marco


Reader's opinions

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *