On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto. Consegnati gli attestati di Formazione Professionale di Cake Design alle detenute di Alta Sicurezza di Gazzi

Scritto da il 30 Novembre 2019

Ricevere un attestato che chiude un percorso è sempre un’emozione, se a riceverlo sono le detenute della sezione di Alta Sicurezza della Casa Circondariale di Gazzi (ME) allora è tutto diverso perché, al di là di un documento, c’è la voglia di ritrovare se stesse e il desiderio di riscattarsi dal reato. C’è la vita che, ristretta dalle barriera, fruga nella memoria in cerca dei sogni, lottando contro la solitudine più piena del termine e contro le fragilità sempre più crude e ingestibili.

Sono donne che dietro le sbarre cercano di ricostruire se stesse per vivere la società in modo diverso.

La cerimonia di consegna degli attestati di Formazione Professionale di Cake Design si è svolta nel Teatro “Piccolo Shakespeare” a cura del Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto presieduto dalla Dott.ssa Agata Finocchiaro.

Le volontarie sono entrane nella sezione di massima sicurezza portando alle donne la speranza, grazie alla Past Presidente Maria Luisa Pino che, due anni prima, ha lavorato duramente affinché venisse siglato il Protocollo d’Intesa, allargando così quelle sbarre che restringono così tanto la personalità delle detenute nella sezione di Alta Sicurezza.

Spesso le foto non riescono a trasmettere l’intensità e l’importanza di un evento ma si limitano a mostrare quei sorrisi che, nonostante siano pieni di emozione, non possono raccontare l’importanza e i benefici dei contatti umani.

La cerimonia è iniziata molto prima dello scatto, con uno sketch nel Teatro “Piccolo Shakespeare” a cura di Antonio Previti che ha riadattato i testi e coadiuvato la regia con “’D’aRteventi”.

Con tre ore di laboratorio alle spalle, le detenute si sono esibite raccontando i gusti culinari dei grandi che hanno fatto la storia, emozionando e divertendo i presenti.

Per mostrare al pubblico l’importanza e lo spessore umano del progetto, che rientra nelle attività nazionali del Soroptimist “Si Sostiene”, è stato proiettato il video realizzato in occasione dell’incontro di Milano con i diversi Club d’Italia.

«Con il potere della volontà si possono raggiungere risultati importanti – ha dichiarato il Presidente del Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto Agata Finocchiaro. – Per le detenute non è stato facile mettersi in gioco in questo modo e se adesso sono sul palco è perché sono riuscite ad affrontare limiti personali molto difficili».

Il laboratorio è stato pienamente appoggiato dalla Direttrice del Carcere Angela Sciavicco che, durante l’evento, ha ricordato quanto per le donne sia più difficile vivere la detenzione, non solo per il ruolo che occupano in società e in famiglia ma anche a livello strettamente personale, ringraziando le volontarie del Soroptimist per il tempo e le energie che investono nei progetti.

Significativo l’intervento della Vice Presidente del Soroptimist International Rina Florulli che ha messo in luce la forza umana dei laboratori.

«Al di là degli attestai e dei singoli corsi, sono attività con una finalità molto più ampia: dare alle donne gli strumenti per autodeterminarsi, lavorare sul proprio modo di essere e dare un supporto ai sogni. Non è da sottovalutare che i Magistrati di sorveglianza siano tre donne».

«Ho assistito a diversi eventi – ha dichiarato la Comandante – e mai, negli uomini, ho visto l’emozione vera come nei vostri sguardi. Dato il ruolo che ricopro non vi avevo mai notate sotto questo aspetto perché, a prescindere dai dettagli, siete voi e siete state voi sul palco, senza esservi fatte condizionare dalla barriere del presente. In questo momento avete mostrato a noi il vostro percorso, il modo in cui state scoprendo voi stesse. Vedo la speranza di una serenità ritrovata. Tenetela stretta per quando sarete libere».

La Dott.ssa Ursino, responsabile delle attività teatrali nate grazie alla collaborazione con il Teatro di Milano, ha spiegato ai presenti come la recitazione sia un modo per lasciare i problemi al di là di una porta e impiegare l’anima nelle attività, affrontando diversi aspetti umani e creando vicinanza e collaborazione, sottolineando come le donne hanno tolto un velo di tristezza.

«Il senso di riscatto nasce da dentro – ha concluso Agata Finocchiaro, Presidente del Soroptimist Spadafora Gallo-Niceto, poco prima dei ringraziamenti conclusivi – è su questo che noi lavoriamo».

Sono stati consegnati gli attestati insieme all’esperta di Cake Design Donatella Fiorentino dell’Associazione Conpait Sicilia (Confederazione Pasticceri Italiani) che ha ringraziato le detenute per ciò che le hanno trasmesso durante i laboratori.

L’evento si è concluso con un buffet organizzato nel Foyer riunendo tutti nella stessa stanza.

Ecco cosa nascondono i sorrisi delle volontarie nella foto di gruppo.


Opinione dei lettori

Commenta