On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


I Grilli dello Stretto puliscono dai rifiuti un tratto dei Colli San Rizzo. Continua il loro impegno nella promozione della cittadinanza attiva e consapevole

Scritto da il 2 Agosto 2021

E’ stata una domenica dedicata all’ambiente e al rispetto della natura per i Grilli dello Stretto.

 

Infatti, numerosi attivisti si sono dedicati alla pulizia di un tratto dei Colli San Rizzo, letteralmente deturpato da rifiuti di ogni tipo, riempiendo più di trenta di sacchi. Fra questi presenti anche la senatrice Grazia D’Angelo e il consigliere comunale Giuseppe Fusco.

 

L’iniziativa nasce per sensibilizzare la cittadinanza su questo delicato tema, reso ancora più attuale dai devastanti incendi boschivi degli ultimi giorni che hanno devastato la Sicilia. Infatti, la presenza nei rifiuti di vetri, riflettendo i raggi del sole, unitamente alle alte temperature della stagione estiva, può sviluppare roghi.

 

Lo smaltimento incontrollato dei rifiuti sul suolo boschivo, se non viene gestito dagli organi preposti, comporta una serie d’impatti negativi sull’ambiente e sulla salute pubblica.

Le zone collinari messinesi, a causa dell’inciviltà di pochi e della poca efficacia di chi dovrebbe intervenire nella pulizia, subiscono varie forme di contaminazione. Abbiamo un inquinamento estetico e paesaggistico, immediatamente visibile e riconoscibile, che ha riflessi negativi sulla fruizione dei luoghi boschivi. I rifiuti gettati o depositati determinano poi l’impossibilità della fruizione dei luoghi con un mancato introito turistico, incidendo peraltro sul valore economico dei beni insediati.

Vi è anche l’inquinamento dell’aria, dovuto alle emissioni di composti maleodoranti e quello del sottosuolo, perché i contaminanti presenti nei rifiuti s’infiltrano nel sottosuolo direttamente o attraverso l’acqua piovana per dilavamento, inquinando le acque superficiali e le falde acquifere.

Non bisogna poi dimenticare il rischio per la salute degli animali selvatici, quali ad esempio gli animali stanziali come il cinghiale, la volpe, la pernice siciliana, etc. o gli animali migratori come gli uccelli rapaci, la beccaccia, la quaglia, etc. nutrendosi dei rifiuti possono sviluppare malattie (la tubercolosi è particolarmente diffusa tra i cinghiali).

Questa è solo una delle tante iniziative in programma da parte dei Grilli dello Stretto, che continuano il loro impegno nella promozione della cittadinanza attiva e consapevole. 


Opinione dei lettori

Commenta