On Air

Traccia corrente

Titolo

Artista


Milazzo, l’autogol per un premio!

Scritto da il 31 Maggio 2019

Nel corso della legislatura in corso la Presidenza del Consiglio Comunale di Milazzo ha portato avanti una lodevole iniziativa nel riconoscere a milazzesi di nascita o di adozione azioni lodevoli nei vari campi: politica, associazionismo, imprenditoria, sport. Proprio in occasione dell’ultimo conferimento che ha visto assegnare i giusti riconoscimenti ai calciatori mamertini Jacopo Dall’Oglio e Davide Dama, si è aggiunto un attestato all’ Ex Presidente del Milazzo Cannistrà, che non risulta essere milazzese, ne di fatto e neanche di adozione. Su questa nomina è scattata l’indignazione della parte sportiva della città e di chi ha percorso, insieme al Cannistrà, l’ultima annata calcistica 2016/2017, culminata poi con la cancellazione dai quadri federali della prima compagine calcistica. Salvatore Costantino ex presidente della SSD Milazzo 1937 e rappresentante della componente  milazzese nella cordata d’imprenditori soci con il Cannistrà non le manda a dire: “oggi non può passare inosservato quanto il secondo organo istituzionale della MIA città ha pensato di mettere in atto: il conferimento di un riconoscimento per meriti sportivi al Sig. Cannistrà” “Trovo vergognosamente disdicevole che involontariamente o volutamente si sia dimenticato come nell’ultima esperienza, quella appunto della stagione 2016/2017, il tizio in questione si è preso gioco di una città e dei suoi sportivi, abbandonando la “nave” già dal mese di febbraio, lasciando all’altra componente della società composta interamente da uomini milazzesi, più oneri che onori, affrontati con grande sacrificio dal sottoscritto, ma che hanno pregiudicato il cammino immediato e futuro della società calcistica, culminato nella cancellazione”.  Siamo certi che la “leggerezza” con la quale è stato conferito il riconoscimento sarà stato frutto di sollecitazioni pervenute alla Presidenza del Consiglio, che inconsapevolmente si è fatto l’autogol.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *